Articoli recenti
Archivio

Categoria: Libri e filmati

Volontariato anarchico e socialista ai tempi del colera

09/06/2022

Segnaliamo il libro di recente pubblicazione

Volontariato anarchico e socialista ai tempi del colera

Antologia

a cura di Mauro Parri

Edizioni Pantarei - Biblioteca Franco Serantini

Nell’estate del 1884 il colera iniziò a diffondersi in Italia, colpendo con particolare virulenza Napoli. Le famiglie separate dell’internazionalismo italiano risposero all’appello del proletariato napoletano e gli vennero in soccorso.
Un’esperienza importante, quella dei volontari internazionalisti anarchici e socialisti. Un impegno con motivazioni opposte alle ideologie consolatorie e di rassegnazione sociale, che nella versione laica o religiosa illudono sulle reali possibilità di eliminare le cause di quelle sofferenze. Il “curare le ferite” diveniva perciò una attività solidale in parallelo e non in sostituzione della lunga lotta per una società senza Stato e senza classi.

Malatesta e quel gruppo rifiutarono l’attestazione ufficiale di benemerenza rilasciata dalle autorità. In fondo erano le stesse autorità che, qualche mese dopo, con l’accusa di cospirazione contro lo Stato, condanneranno lui e gli altri a parecchi anni di galera; erano gli stessi apparati dello Stato responsabili di quella catastrofica “condizione sociale”. Da qui il manifesto redatto a conclusione di quella esperienza secondo cui «la vera causa del colera è la miseria, l’unico rimedio la rivoluzione sociale».


Il colonialismo italiano in Africa tra passato e presente

14/06/2021

Lunedì 14 giugno 2021 ore 21.00

Ciclo Italiani brava gente?

Sesta conferenza:

Presentazione del libro

Il colonialismo italiano
in Africa tra passato e presente
di Anna Di Sapio e Marina Medi
Introduce: Giancarlo Restelli
Presentano le autrici

Per seguire la conferenza: https://youtu.be/VbjNeViiUV8
Per porre domande inviare un’email a: info@centrofilippobuonarroti.com

L’ebook può essere scaricato da qui: https://www.storieinrete.org/storie_wp/?p=20580


Una volta il futuro era migliore

06/05/2021

Giovedì 6 maggio 2021 ore 18

L’Associazione Amici della Storia di Ispra

in collaborazione con

AIACE – Associazione Culturale Europea – Centro Filippo Buonarroti

organizza la presentazione del libro

Una volta il futuro era migliore
Lezioni per invertire la rotta

di Sabino Cassese

Dall’introduzione del libro: “Queste pagine cercano di illustrare aspetti positivi e negativi dell’attuale situazione, di fare qualche riflessione sul modo in cui si bilanciano, e di dare qualche consiglio su come affrontare un incerto futuro. Comincio con le luci, continuo con le ombre, finisco indicando alcuni motivi di speranza.

intervengono, oltre all’Autore:
Matteo Fornara, responsabile della comunicazione per il sito di Ispra del CCR
Federico Fubini, vice direttore del Corriere della Sera
Antonio Barberini, del Centro Filippo Buonarroti di Milano


Vulnerabili. Come la pandemia sta cambiando la politica e il mondo

22/04/2021

Giovedì 22 aprile 2021 ore 20.45

“Salva la data: un libro, un autore”

In collaborazione con la Casa della Cultura via Borgogna 3

Presentazione del libro di Vittorio Emanuele Parsi

Vulnerabili:
come la pandemia sta cambiando la politica e il mondo
Intervengono oltre all’autore Ferruccio CapelliCarlo Antonio Barberini
Presenta Andrea Varani

Diretta streaming sul sito https://www.casadellacultura.it/
oppure sul canale youTube e sulla pagina Facebook della Casa della Cultura


Fake news, haters & cyberbullismo

12/04/2021

Lunedì 12 aprile 2021 ore 18

L’Associazione Amici della Storia di Ispra

organizza la presentazione del libro

Fake news, haters & cyberbullismo
A chi servono e come difendersi

di di Mauro Manufo’a, Edizioni Centauria

intervengono
Paolo Negro, della Associazione Amici della Storia
Paolo Paliaga, insegnate di Economia e Morale alla Scuola Europea di Varese
Mauro Manufo’, autore del libro, giornalista, caposervizio de L’Espresso

 


La guerra civile in Francia

18/03/2021

Giovedì 18 marzo 2021 ore 21.00

“Salva la data: un libro, un autore”
In occasione del 150 anniversario della Comune di Parigi

Videoconferenza sul libro di Karl Marx

La guerra civile in Francia

Relatore: Carlo Antonio Barberini

Per seguire la conferenza: https://youtu.be/wYJMyvFRq-I

Per porre domande inviare un’email a: info@centrofilippobuonarroti.com



A.Z Cuaderno angerino

04/02/2021

Giovedì 4 febbraio 2021 ore 18

L’Associazione Amici della Storia di Ispra

organizza la presentazione del libro

A.Z Cuaderno angerino

di JJ Beeme

Ed. Fundación del Garabato

Sfoglieremo un personale taccuino a forma di alfabeto dove si esplorano le connessioni tra l’Italia e la Spagna, un intreccio di storia, arte e cultura che l’autore batte da ormai 20 anni.

Un’autobiografia lacustre, se si vuole, dalla A alla Z: Angera – Zaragoza (Saragozza), che cristallizza nell’invenzione di una fucina per la ricerca del pensiero creativo: la fondazione dello scarabocchio.

in videoconferenza su: https://youtu.be/C1p_Gh1nudg


PCd’I 1921

21/01/2021

Segnaliamo un libro di recente pubblicazione sui 100 anni dalla fondazione del Partito Comunista d’Italia

PCd’I 1921

100 anni - 100 militanti del Partito Comunista d’Italia

a cura di Gian Giacomo Cavicchioli – Emilio Gianni Emilio

Edizioni Lotta Comunista, biblioteca Ricerche

Un secolo corre ormai dalla fondazione, nel gennaio 1921, del Partito comunista d’Italia, Sezione italiana della III Internazionale. La ricorrenza da una parte sollecita una ricognizione su quella pagina di lotta e sul suo sfortunato epilogo, un bilancio militante rigoroso e spassionato che dalle sconfitte del passato permetta di trarre insegnamenti per il futuro. Dall’altra è occasione per trarre dal quadro vivo delle biografie di cento tra i militanti d’avanguardia del PCd’I una testimonianza della riserva di abnegazione, coraggio, passione rivoluzionaria e disponibilità alla lotta di cui il proletariato è capace. Tutto questo, insieme, arricchisce di orientamenti l’impegno di oggi e di concretezza la prospettiva per il futuro.


Storia del Partito Comunista Italiano

18/01/2021

Lunedì 18 gennaio 2021 ore 17.30

Salva la data: un libro, un autore
In ricordo dell’amico Giorgio Galli

Presentazione del libro

Storia del Partito Comunista Italiano

Edizioni Pantarei

Ricordano il libro e il suo autore: Angela Stevani Colantoni, Maria Grazia Meriggi, Andrea Panaccione, Carlo Antonio Barberini.

Per seguire la conferenza: https://youtu.be/wpyiYUONy1o

Per porre domande inviare un’email a: info@centrofilippobuonarroti.com


I traumi d’Europa. Natura e politica al tempo delle guerre mondiali

11/12/2020

Venerdì 11 dicembre 2020 ore 17.30

Massimo Livi Bacci discute con Carlo Antonio Barberini del suo ultimo libro:

I traumi d’Europa
Natura e politica al tempo delle guerre mondiali
(Ed. “il Mulino)
Massimo Livi Bacci, demografo e storico di fama internazionale, è professore emerito di Demografia all’Università di Firenze, Presidente onorario della IUSSP (International Union for the Scientific Study of Population), socio dell’Accademia dei Lincei.
Per seguire la conferenza: https://youtu.be/52Yo2zdiN4c

Per porre domande inviare un’email a: info@centrofilippobuonarroti.com


Il razzismo è in casa nostra

02/09/2020

Segnaliamo un libro di recente pubblicazione sul tema del razzismo, sul quale il Centro Filippo Buonarroti è attivo da tempo con conferenze, dibattiti ed approfondimenti, tesi a portare gli ideali di solidarietà e fratellanza dal cielo degli ideali all’azione concreta per la loro realizzazione.

 

Il razzismo è in casa nostra

Antologia
Edizioni Lotta Comunista, biblioteca Giovani

Libertà ed uguaglianza rimangono punti fermi dell’ideologia democratica, ma la vita pratica si fa beffe dei grandi princìpi. E l’ideologia si modella sulle contraddizioni della lotta senza quartiere per l’estrazione e la spartizione del plusvalore: il razzismo è un tipico prodotto del capitalismo.
Lo sviluppo imperialistico è un immenso processo di proletarizzazione e di migrazione. I nuovi venuti formano una manodopera molto mobile, ricattabile perché senza diritti, docile, facile da sfruttare a basso costo nell’agricoltura, nei ristoranti, sulle impalcature dei cantieri, in fonderia, nella logistica e pulizia delle aziende. Razzismo e xenofobia servono per dividere e sfruttare meglio la classe operaia.
L’internazionalismo comunista è stata l’unica politica che ha saputo tirare fuori i giovani, i lavoratori dal labirinto degli interessi e dei massacri della classe dominante. “Proletari di tutti i paesi unitevi”, senza distinzione di razza, di sesso, di etnia, di religione non è un principio astratto, ma è la realtà concreta dei produttori sociali, di quegli “invisibili” che fanno girare il mondo in qualunque frangente.